Oggi suggerisco le

Mozzarelle in carrozza

Ingredienti:

fette di pane da tramezzini
filetti di acciuga sott’olio
mozzarella
Olio di arachidi per friggere

Per la pastella:
due uova
circa quattro cucchiai da tavola di farina 00
latte circa 250 ml
sale q.b.

Preparazione:
procediamo all’ esecuzione del piatto, devono essere rispettate due fasi ben distinte, la prima è quella del confezionamento delle mozzarelle e la seconda, che avverrà in un secondo tempo è quella della pastella con la relativa frittura.
Procedete con il tagliate il pane da tramezzini in modo che possiate ricavarne dei rettangoli tutti uguali. Affettate la mozzarella, usate il tipo in panetto, è meno acquoso e più indicato in questo caso. Quindi ponete su alcune fette di pane una fettina di mozzarella ed un filetto di acciuga, premete bene in modo che i bordi siano ben chiusi.
Poneteli su un piatto piano e teneteli in frigorifero, coprendoli con un tovagliolo di cotone.
Questa operazione potete eseguirla al mattino e la sera procedete ad ultimare il piatto e ovviamente servirlo.

Preparazione della pastella:
su una terrina mettete i tuorli che avrete separato dagli albumi e posto su un’altra terrina.
Usate uno sbattitore elettrico per montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale.
Adesso sbattete i tuorli e aggiungete la farina poco per volta, aiutandovi a mantenere morbido l?impasto aggiungendo il latte man mano. Deve risultare mollto morbido e privo di grumi, a questo punto aggiungete gli albumi, girando dal basso verso l?alto in modo rotatorio affinché il tutto sia bene amalgamato.

Adesso mettete a scaldare l?olio nella vostra friggitrice, passate le mozzarelle una per volta nella pastella, facendo attenzione a coprirle uniformemente. Immergetele nell?olio caldo una alla volta e lasciatele dorare.
Ponetele su della carta assorbente per far si che l?olio in eccesso venga asciugato e servitele subito.
Gustatele calde e fumanti, noterete e assaporerete la filante mozzarella nel vostro palato, sono certa che non vi acconterete soltanto di mangiarne una, lo dico per i golosi!
Buon appetito!

Riferimenti: Oggi suggerisco le

Tag:,


I commenti sono chiusi